UNIUONCAMERE LOMBARDIA: "Nuova Impresa 2022 Lombardia"

 

(2201_BGEN)

UNIUONCAMERE LOMBARDIA: “Nuova Impresa 2022 Lombardia”

 

Descrizione e Obiettivi

 Il bando NUOVA IMPRESA 2022 LOMBARDIA è stato istituito da regione Lombardia e dal sistema Camerale lombardo per:

  • Sostenere l’avvio di nuove imprese;
  • Sostenere l’autoimprenditorialità;
  • Ricollocare soggetti fuoriusciti dal mercato del lavoro.

Il bando fornisce contributi economici, fino a 10 000€ e ha lo scopo di sostenere le attività lombarde nate dal 1° Gennaio 2022.​

​.

Chi può partecipare

Possono avvalersi degli interventi del Fondo:

  • le MPMI che hanno aperto una nuova impresa (sede legale e operativa) in Lombardia a decorrere dal 1°gennaio 2022; 
  • i lavoratori autonomi con partita iva individuale che hanno dichiarato l’inizio attività a decorrere dal 1°gennaio 2022. 

Spese ammissibili

Le risorse complessivamente stanziate per l’iniziativa ammontano a € 9.900.000,00 a carico di Regione Lombardia.  L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto  fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile nel limite massimo di 10.000 euro.

I progetti dovranno prevedere un investimento minimo di 3.000 euro.

Sono ammissibili esclusivamente le spese per l’avvio della nuova impresa dopo la data di iscrizione al Registro Imprese o l’inizio attività all’Agenzia delle Entrate che deve decorrere dal 1° gennaio 2022entro il 31 dicembre 2022 e  le sole spese in conto capitale, che dovranno costituire almeno il 50% del costo complessivo del progetto.

Sono ammissibili, al netto di IVA, le seguenti tipologie di spesa in conto capitale 

  1. a) acquisto di beni strumentali/macchinari/attrezzature/arredi nuovi, incluse le spese per il montaggio/trasporto/manodopera e realizzazione di strutture, anche in muratura, strettamente collegate. Le spese devono riguardare esclusivamente beni durevoli, non di consumo e strettamente funzionali all’attività svolta (non sono ammessi gli autoveicoli); 
  2. b) acquisto di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas e simili, brevetti e licenze d’uso sulla proprietà intellettuale, nella misura massima del 60% della spesa totale di progetto; 
  3. c) acquisto di hardware (sono escluse le spese per smartphone e cellulari); 
  4. d) registrazione e sviluppo di marchi, brevetti e certificazioni di qualità. 

 

Sono ammissibili, al netto di IVA, le seguenti tipologie di spesa in conto corrente 

  1. e) onorari notarili e costi relativi alla costituzione d’impresa (al netto di tasse, imposte, diritti e bolli anticipate dal notaio/consulente); 
  2. f) onorari per prestazioni e consulenze relative all’avvio d’impresa, nei seguenti ambiti: marketing e comunicazione, logistica, produzione, personale, organizzazione, sistemi informativi, gestione di impresa, contrattualistica, contabilità e fiscalità. 
  3. g) spese relative a consulenze specialistiche legate alla registrazione e allo sviluppo di marchi e brevetti, nonché per le certificazioni di qualità.
  4. h) canoni di locazione della sede legale e operativa della nuova impresa; 
  5. i) sviluppo di un piano di comunicazione (progettazione del logo aziendale, progettazione e realizzazione sito internet, registrazione del dominio, progettazione piano di lancio dell’attività) e strumenti di comunicazione-promozione (es. messaggi pubblicitari su radio, TV, cartellonistica, social network, banner su siti di terzi, Google Ads, spese per materiali pubblicitari, etc). 

Erogazione del contributo

L’assegnazione del contributo avverrà con procedura “a sportello” a rendicontazione secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta e fino ad esaurimento delle risorse a disposizione.
Le imprese e i lavoratori autonomi con partita IVA individuale devono presentare contestualmente:

  • la domanda di contributo
  • le fatture relative alle spese sostenute e quietanzate.

Quando partecipare

Le domande di contributo, corredate dalla rendicontazione, devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it dalle ore 14.00 del 4 aprile 2022 fino alle ore 12.00 del 31 marzo 2023.

Lasciaci un contatto per avere una consulenza gratuita e senza impegno, valuteremo insieme se hai le condizioni per vincere questo contributo.

Privacy e Cookie policy

Share This