Unioncamere Lombardia: "Innovazione delle filiere di economia circolare"

(2124_BFIN)

 

Unioncamere Lombardia: “Innovazione delle filiere di economia circolare”

Descrizione e Obiettivi

I principi dell’economia circolare rappresentano un’opportunità concreta per creare nuovi modelli di impresa, e/o innovare i modelli tradizionali passando da una logica di approccio lineare ad uno circolare, confrontandosi con le nuove richieste di mercato, le nuove esigenze sanitarie e sociali in risposta alla crisi pandemica e gli obiettivi di sostenibilità ambientale ed economica perseguiti a livello internazionale.

Questo bando intende favorire la transizione delle piccole e medie imprese lombarde verso un modello di economia circolare, sostenendo iniziative imprenditoriali innovative che impattino sulle fasi più importanti dell’intero ciclo di vita della produzione e/o della commercializzazione di prodotti e servizi, anche ai fini del raggiungimento di ulteriori e nuovi vantaggi competitivi per le imprese. Gli ambiti di azione possono essere associati a tutte le fasi del ciclo di vita: l’approvvigionamento, il design, la produzione, la distribuzione, il consumo, la raccolta e il fine vita. Queste fasi possono riguardare sia la singola impresa sia l’intero sistema produttivo, andando ad abilitare la progettazione e la gestione di filiere integrate e rendendo possibile anche la simbiosi industriale.

Chi può partecipare

Possono presentare progetti le micro, piccole e medie imprese lombarde che presentino progetti in forma singola o in aggregazione formata da almeno 3 imprese rappresentanti la/le filiera/e.

Entità del contributo

Contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili fino ad un importo massimo pari a 120.000€.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • Consulenza (collaborazione con enti di Ricerca, servizi specialistici per lo sviluppo di prototipi, check up tecnologici, analisi del ciclo di vita del prodotto/servizio – e.g. LCA-, studi per la sostituzione dei materiali attualmente utilizzati nei prodotti con materiali circolari, definizione di strategie commerciali, marketing e comunicazione, ecc.).
  • Investimenti in attrezzature tecnologiche (acquisto e/o leasing) e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto.
  • Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni ambientali di processo e di prodotto (es. ISO 14001, EMAS, ECOLABEL, EPD ecc.).
  • Assistenza e costi di acquisizione delle certificazioni tecniche e di eventuale registrazione REACH.
  • Servizi per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto.
  • Tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto.
  • Materiali e forniture strumentali alla realizzazione del progetto (inclusi prototipi).
  • Spese per la tutela della proprietà industriale.
  • Spese del personale dell’azienda, solo se espressamente dedicato al progetto.

Nell’ambito del progetto, la somma delle spese in conto capitale b), d), f), g), h) non può essere inferiore al 40% del totale delle spese ammissibili.

Quando partecipare

Dalle ore 14.00 del 03/05/2021 alle ore 17.00 del 15/07/2021.

Lasciaci un contatto per avere una consulenza gratuita e senza impegno, valuteremo insieme se hai le condizioni per vincere questo contributo.

Privacy e Cookie policy